condividi su:
5 torri turismo sostenibile
20 Gennaio 2021

Turismo sostenibile: sempre più importante


Il nostro pianeta ha bisogno di tutto il nostro impegno, in ogni ambito, per cercare di limitare gli enormi danni che abbiamo già fatto: è sempre più importante anche il turismo sostenibile.

Turismo sostenibile: suggerimenti utili

  1. Dove possibile preferire il viaggio in treno anzichè quello in aereo, si ha un risparmio del 76% di gas serra;
  2. Preferire l’alloggio in strutture ecosostenibili, piccole realtà costruite nel rispetto dell’ambiente e che utilizzano energie rinnovabili (es. riutilizzo dell’acqua piovana e produzione dell’energia elettrica con pannelli fotovoltaici) – si può scegliere ad esempio su ecobnb.
  3. Scegliere di mangiare in locali tipici del luogo che si visita, dove viene scelto cibo a km 0.
  4. Spostarsi in bicicletta o a piedi per visitare il luogo scelto. Ciò permette di godersi meglio il paesaggio e tutto ciò che ammiriamo durante il nostro viaggio, oltre che non produrre minimamente inquinamento. Ho già parlato di turismo lento.
  5. Rispettare sempre l’ambiente, in primis lasciando il posto come lo si è trovato. Riportarsi a casa i rifiuti, non raccogliere fiori, sabbia o altri elementi naturali e non infastidire gli animali.
  6. Rispettare le persone del luogo, anche se hanno usi e costumi diversi dai nostri, e quindi il loro modo di vivere (penso al modo di vestire quando ci rechiamo in un Paese musulmano o se si visitano popolazioni povere).
  7. Rifiutare o limitare al massimo l’uso di prodotti in plastica monouso, gli oceani sono pieni di rifiuti e dobbiamo invertire prima possibile la tendenza.
  8. Viaggiare nei periodi di bassa stagione, ovviamente se possibile, per evitare le masse di turisti che si concentrano in un unico periodo.
  9. Non mettere a lavare tutti i giorni gli asciugamani usati negli alloggi.
  10. Scegliere una crema solare ecosostenibile, quelle “normali” sono dannose per le particelle che rilasciano nell’acqua dei mari, in quanto contengono ingredienti che possono essere nocivi per flora e fauna.

turismo sostenibile

Turismo sostenibile: consapevolezza e rispetto

Consapevolezza e rispetto, sia verso le persone che verso l’ambiente, sono le due caratteristiche principali per un viaggio sostenibile. Quando si comprende questo, secondo me, si è già avanti nell’attuare, poi, le azioni corrette.

Il turismo sostenibile è volto a rispettare l’ambiente, ma anche le culture.

Al contrario, il turismo di massa e/o di lusso può portare danni e distruzione del luogo.

Penso a luoghi come il Machu Picchu, Stoneage, le Galapagos, certe spiagge di Thailandia e Indonesia, la nostra Venezia, così spettacolari, ma così fragili e messi a rischio da un eccesso di turisti senza regolamentazioni.

Ci stiamo avvicinando a una velocità allarmante al punto 0, al punto di non ritorno. Tra solo 7 anni non potremo più recuperare, non ci saranno azioni che potranno risistemare i danni fatti alla nostra Terra.

L’industria del turismo è la quarta fonte di inquinamento in Europa, noi come viaggiatori dobbiamo compiere scelte consapevoli e indirizzare l’offerta sulla strada della sostenibilità.

Spero che tutti noi arriviamo a comprendere la necessità di un cambio drastico di rotta, ad esempio anche compiendo azioni che compensino il nostro impatto sull’ambiente. come ad esempio l’acquisto di un albero sul sito Treedom.

Personalmente ho acquistato solo una volta un albero di cacao, piantato in Camerun, e dal sito posso vederne le foto e lo stato di crescita. Basta davvero poco, ma le nostre piccole azioni, sommate tra loro, sono indispensabili per salvaguardare il nostro Pianeta.

Mi suggerite altre azioni che possiamo compiere per “compensare” l’inquinamento che produciamo?

 

 

 

 

 


Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments